Leisure time

 
Le piscine londinesi sono strani posti. Innanzitutto, si trovano in strutture sportive con uno spogliatoio per piano, e ho sperimentato subito le conseguenze di essere indirizzata a quello sbagliato: girare l’intero fitness center in costume e ciabattine, mentre tutti sfoggiavano trendy tutazze da ginnastica, prima di raggiungere la piscina. Ho fatto, comunque, la mia figura perchè mia madre mi aveva appena tinto di rosso l’accappatoio con la magica coloreria Grey, un vero tocco di classe.
L’altra cosa divertente sono le chiavi degli armadietti, incastonate in una sorta di bracciale gommato che puoi aggangiare al polso: per il sub che non deve chiedere mai. Davvero, sono quell’accessorio che fa tanto James Bond, quasi mi aspettavo di fare qualche intrigante incontro a bordo piscina… Invece, nella mia corsia "slow speed: please swim anti clockwise", era pieno soltanto di donne e anzianotti.
Rinfrancata dalla mia agilità nelle vasche iniziali, ho deciso di passare alla corsia "medium speed: please swim clockwise". Non l’avessi mai fatto. Sono finita nel mirino di un pazzo che, se non tenevi il ritmo, ti tagliava la strada (l’acqua, forse) speronandoti con, in successione, bracciale delle chiavi, gomito e calcagno. Per non uscirne tumefatta, sono stata costretta a nuotare come un’ossessa anche io. Che soddisfazione però, quando sono tornata nella vasca "slow speed" e ho potuto esibire uno sguardo da "ho visto cose che voi non potete immaginare"!
A proposito di spararsi la posa, mi ero dimenticata di raccontarvi del premio che ho vinto, partecipando a un concorso in ufficio (per motivi di lavoro, giuro!): uno shooting con un fotografo dei vip, con tanto di trucco e parrucco! Suonava bene, ma il fatto che le domande per prendere l’appuntamento spaziassero da "che stile di make up usi", "hai un fidanzato" a "qual’è il numero della tua carta di credito"…mmm…mi ha un po’ insospettito, voi che dite? Comunque è stato divertentissimo sentire la sgallettata dello "Studio 64" spingermi un servizio fotografico di coppia, un’occasione irripetibile, a cui il mio boyfriend non sarebbe as-so-lu-ta-men-te dovuto mancare! Ve lo immaginate chi-sapete-voi nelle mani del visagista delle dive, e poi sotto gli scatti del fotografo? Se non fosse stato per quel dettaglio della clonazione della carta, sarebbe valsa davvero la pena di provare…
Bye bye!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Londra. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...