Gioco d’azzardo

 
Degli ultimi due weekend, per fair play, non posso parlare. Di come ho lottato per Roma, sì però. Rischiavo di finire nuovamente a Milano. Con un lavoro che non amo, in una città che detesto cordialmente e piena di ricordi dolorosi. Avevo una piccola chance di rimanere qui e me la sono giocata tutta. E’ andata bene. Non so cosa succederà, ma per ora sono salva. Alla maniera degli antichi romani, dentro di me si è formata una testuggine compatta che mi ha permesso di resistere a quello che sembrava un destino beffardo e di volgerlo in mio favore. Non potevo andare via ora. Qualcosa inventerò per la mia vita, ma per adesso ho scelto con il cuore, come sempre forse.
 
E poi, io dico, perchè andare forzatamente in una città dove vieni accolto da pubblicità tipo queste:
1) faccia da siciliano e slogan "voglio farmi una milanese"
2) faccia di una vecchia e slogan "voglio farmi fave e piselli"
 
Il tutto per un robot da cucina. Credo di poter restare un po’ qui…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Milano in fiamme. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...