Il sole e la neve

 
Gli attributi del segno dei Pesci sono "femminile" e, guarda caso, "mobile". Secondo l’astrologia io sarei una persona "plastica", che si adatta ad ogni mutamento così come l’acqua prende la forma di ciò che la contiene.
 
Sono di nuovo a Londra e quasi mi sembra di non essere mai partita. Ieri ero a Roma ed era come se non me ne fossi mai andata. La mia scissione fra queste due vite sta assumendo connotati decisamente notevoli, direi. 
 
Ho trascorso vacanze strane: per la prima volta non è stato solo un idillio festante, ma anche un periodo scazzato che mi ha portato a riflettere su quanto sia ormai insofferente ad alcune abitudini capitoline come la rassegnazione, l’immobilismo e una certa disinvoltura nel farsi gli affari propri. Sarà che ormai il lavoro occupa gran parte delle mie giornate (ahimè) e ogni istante libero è un tesoro prezioso da godere al meglio, ma avverto più che mai la sensazione di essere sospesa fra questi due mondi: Roma e Londra. Amo ancora perdutamente la mia città e la nostalgia del suo profumo, del suo cielo e dei pini marittimi mi perseguita. Ogni tanto, tuttavia, mi sento oppressa da un clima depressivo generale quando torno e mi dà parecchio fastidio. Qui forse siamo all’eccesso opposto, ovvero la frenesia, il superlavoro, il tempo che cambia ogni cinque minuti secondo i pazzi voleri del vento. Oggi, non scherzo, si saranno alternati almeno una decina di volte sole e neve con il risultato che fa un freddo niente male ma di pupazzi e foto al parco imbiancato non se ne parla. Però si respira vitalità ed è vietato lasciarsi andare, nel bene e nel male. E’ un luogo strano, Londra. Magica se sei un turista, incantevole se ti invaghisci, divertentissima quando hai degli amici. Eppure molti se ne scappano, alla fine, perchè in realtà è difficile trovare un po’ di calore in mezzo al luccichio. Io non so cosa farò, so che in maniera diversa mi sento appartenere ad entrambe le città e voglio scoprire cosa mi riserva Londra questa volta. Nei miei primi mesi, anche se ero piuttosto sola, l’ho esplorata con piacere ed è riuscita comunque a riempirmi le giornate. A giugno mi ha consolata da una delusione d’amore con un caldo meraviglioso e il parco di Hampstead Heath. So che qualcosa succederà, devo solo resistere ai momenti di malinconia tuffandomi nei suoi angoli più belli e possibilmente nell’idromassaggio.
 
Dal momento che sto scrivendo un post sentimentale, lo concludo con una perla di saggezza a cui sono definitivamente arrivata durante il mio soggiorno romano: Roma sarà anche la città più bella del mondo, con una luce stupenda e una poesia che ti chiama da ogni strada, ma la ragione per cui la amo è che lì ci sono le persone che amo. Se alla fine me ne andrò anche io da Londra sarà perchè non ne potrò più di stare lontana dalla mia famiglia, dai miei amici e perchè vorrò accanto un uomo romano che sia innamorato di Roma quanto me. Non so quanto sia facile mettere radici se non si creano legami importanti, mi conosco abbastanza bene per sapere che se non ho nessuno da cui tornare, prima o poi finirò con il ripartire. Non mi riferisco agli amici, in fondo, perchè anche qui ne ho e voglio loro bene, credo di parlare proprio della famiglia. In un certo senso giocare a marito e moglie con chi sapete voi era un modo per averne una anche qui e ora tocca vedere se ne sbucherà un’altra.
 
Detto ciò, anche se mi capitasse solo un inglesotto stile prince Harry per un botta e via non mi dispiacerebbe. Notte.
 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Scissioni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...