Gente che mi si farebbe, puntata n.3

 

L’atmosfera degli ultimi post è decisamente romantica, dunque ora tocca che vi scriva qualche perla di irresistibile comicità. Ci tengo assai che il mio blog non sia scambiato per un volgare romanzetto per donnicciuole ma per un volgare romanzetto e basta.

 

Ebbene, intendo aggiornarvi velocemente sulla bellissima storia di amore e odio con il soave coinquilino marocchino (sì, quello con cui condivido il bagno). Un altro possibile titolo, oltre a quello raffinato che ho apposto sopra, potrebbe essere “Ho scritto ti amo sulla carta igienica, ma lo sciacquone l’ha portato via”.

Questo tipo è seriamente pazzo e, ovviamente, me lo sono cuccato io in casa. Ma bando alle ciance e largo ai fatti:

 

1) Mi odia

Ho la sventura di essere la sua fatina del cesso (colei che pulisce silenziosamente) e di aver ingaggiato con lui un Bellum Cartaigienicum. Lontani sembrano i tempi della fiction “Di chi è quello stronzo nel bagno?” con i due francesi starring partners, ma siccome si sa che le serie di successo tirano non potevo lasciarvi senza altre avventure nella toilette. Il fanciullo, oltre a essere chiaramente un sozzo di prim’ordine e a scardinare la tavoletta del wc quando ho la dissenteria*, disponeva anche disinvolto della mia carta igienica, consumandone un rotolo al dì. D’accordo, non era una spesa pazzesca, ma non ho capito perché dovessi preoccuparmi io sola del rifornimento per uno che, oltretutto, manco scarica. Donna d’azione e fiera combattente, ho sferrato una micidiale contromossa iniziandomi a portare avanti e indietro la carta igienica dal bagno alla camera mia (taccio sulle imbarazzanti volte in cui me ne sono scordata). Per un mese il tomo non ha reagito, salvo con piccoli moti di stizza tipo disordinarmi le saponette e lasciare ancora più sozzo. Infine si è deciso e, un bel giorno, sono comparsi ben cinque rotoli! Trovandomi casualmente in una di quelle “dimenticanze” citate prima, ho pensato di usufruire per una volta di questa nuova e improvvisa abbondanza. Il nostro non deve aver gradito tale ardire, perché tempo dopo mi trovo un rotolo con uno strappetto a “v” piazzato a bella posta sul mobiletto, come per dire “riprovaci che ho messo il segno, tiè!”

Essendo una persona estremamente matura, ho reagito alla provocazione con un “Ah sì? E mo te frego io!” e mi sono servita ancora, lasciando alla fine uno strappetto assolutamente identico. Ah-haa!!!

La situazione è, attualmente, degenerata in una guerra a chi è più adulto: lui tenta di usare la mia carta, io la manipolo con contrassegni sempre più sofisticati; lui torna alla sua, io ogni tanto gliela prendo e così via in un circolo tignoso senza fine. Bisogna dire che non mi annoio mai, nemmeno al cesso.

 

2) Mi ama

Ha rinnovato le sue profferte di fumare insieme il narghilè in camera sua. Ieri ci siamo incontrati in cucina, lui ha fatto finta di non riconoscere in me la donna con cui duella nella toilette e, spizzandomi le tette, mi ha ricoperta di complimenti, si è impicciato di tutti i fatti miei e mi ha pregato di bussargli quando voglio fumare con lui.

 

Io sono preoccupata di trovarmi di fronte ad un borderline e…sapete che vi dico? Forse mi conviene immolare qualche rotolo per il quieto vivere.

 

*vedi “Post dissenteria”

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Coinquilini. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Gente che mi si farebbe, puntata n.3

  1. valerio ha detto:

    solo un consiglio, peperoncino sulla cartaigenica…. basta solo che non te ne scordi (anche in quel caso avremmo però un post brioso e divertente, quindi da lettore non mi preoccupo eccessivamente).I tuoi post sono cibo (molto speziato) per l\’anima; non ci abbandonare, magica Wendy dagli occhi fucsia!

  2. Wanda ha detto:

    Mi sa che prenderò spunto da altre comiche avventure per il prossimo post "brioso e divertente" :DGrazie per il tuo sostegno, tu sì che ci sei nel momento del bisogno. Largo ai doppi sensi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...