Gattemorte da pelare

 

Cari miei, per chi non l’avesse ancora capito, il mio ragazzo è un gran figo. E’ così bello che le donne si gettano ai suoi piedi e a me tocca ramazzare con vigore per tenere questo mondo pulito.

 

Lo scorso weekend ho finalmente desinato con quella nasuta ubriacona dell’amica. Sì, proprio quella a cui devo prestare il famoso dvd citato nel post “Un elefante di legno piombato sulla capoccia”. Costei appartiene ad un genere fastidiosissimo di gattamorta, da cui il titolo di questo scritto, tale da fare la posa da santa donna quando in realtà è una stronza col botto. L’ho intuito appena ho saputo che il suo nome finisce per "a", sono psicologa e non mi si frega! Inutile raccontarvi le numerose angherie che la racchia ha perpetrato ai miei danni, vi basti sapere che, una volta al mio cospetto, la falsa e affettata (dai modi affettati o da c’ha ‘na nasca che quanno dice de sì “affetta” er pane) fanciulletta si è prodotta in una serie di astuzie da viscida per far vedere a me quanto era in confidenza con il mio (mio!) fidanzato e a lui quanto era gentile con me. La paesanotta ha fatto però i conti senza l’oste perché nella guerra a chi è più dolce vinco sempre io, essendo notoriamente “la buonissima Wanda”. L’ho sistemata con abili mosse che ahimè qui devo censurare (lo spionaggio ucraino insegna che la prudenza non è mai troppa, voi chiamatemi però, credo che davanti a un drink potrei snocciolarvi qualche dettaglio) e devo dire che, alla fine, non mi ha impressionata più di tanto. E poi credo che sia una persona utile da avere come commensale: oltre all’esempio citato poche righe sopra, non dimentichiamoci che quando dice di no sparecchia la tavola. Noi italiani siamo gente pratica.

 

Un’altra che gli ronza intorno è una scimunita che vive con lui, che da un po’ non perde occasione per sferrare attacchi micidiali alla nostra felicità di coppia. Quando io e il mio (mio!) uomo siamo intenti nella sua attività preferita, ovvero lo stravacco sul divano con massaggio ai suoi piedi,‘sta svitata si materializza dal nulla, ci imbruttisce e se ne esce con chicche del tipo:

– Scrich, mi massaggeresti i piedi? (Prende ispirazione)

– Mi manchi…

– Oh, vi vedete così poco (lui lavora fuori Londra per gran parte della settimana ultimamente), come mi dispiace…

 

Sta poveretta è talmente sfacciata che persino maialino coraggioso non ci casca e si indigna. Mi ha detto che ho la licenza di uccidere, come 007, e che lui sarà sempre dalla mia parte in quanto conscio che le donne sono tutte mignotte e che ne esistono di ben più furbe di questa qui. Di quelle capaci di fare le stronze in modo sottile e provocare senza che sia palese. Eh, mi trovo d’accordo, ho risposto io. Per fortuna che noi non ne conosciamo…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Giochi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...