Mistery murder


Nel caso ve lo foste chiesto (ve lo siete chiesto, vero?), non sono morta. E’ che mi sono trasferita nella casa di Barbie e ancora non ho internet. Sul perche’ di questo isolamento telematico andrebbe scritto un lungo post che farebbe concorrenza a quello sulla palestra. Lasciate che vi dica che sta andando molto, molto piu’ per le lunghe. Ma voi incrociate le dita perche’ tornero’ su questi schermi, piu’ forte di prima, come una fenice risorgero’ dalle mie ceneri (ci stava bene)!!!

Oggi e’ l’anniversario di quando sono stata con Babe al musical, lui mi ha offerto la cena e io gli sono zompata addosso. Ovvero, e’ un anno che stiamo insieme. Ve lo comunico perche’ mi aspetto dei commenti cinguettanti e dei regali tintinnanti. Anzi, fruscianti, come si dice nel "Principe cerca moglie": "ci piace il denaro che tintinna, ma ancora di piu’ quello che fruscia". Scusate, stare con Babe e’ un bell’impegno e ho deciso che ho diritto ai contributi. Dunque, il mio indirizzo lo sapete, a voi l’onore…

Per il resto va tutto bene. Ho partecipato ad una serata "Who killed his Lordship?" allo Sherlock Holmes hotel (cosa non si inventano per farci fare amicizia fra colleghi) e ovviamente la mia mente fina aveva capito tutto. Peccato che non avessimo prove e siamo stati additati come il gruppo piu’ scarso. Siccome la vostra curiosita’ sara’ alle stelle ormai, eccovi il resoconto: un tipo con la parrucca e una giacca di velluto rossa irrompe in sala disturbando la cena e si accascia a terra urlando. Una poliziotta arriva, lo dichiara morto, e chiama Sherlock Holmes urlando. Un vecchio con la mantellina e la pipa e ci dice, sempre urlando, che dobbiamo risolvere il caso.
I personaggi:
Lord John – il vecchio porco pieno di soldi
Lady Sarah – la moglie vaccona
Tom – il figlio sfigato della vaccona, mira all’azienda del vecchio
Samantha – La figlia acida del vecchio
Giudice – un losco che ha scritto il testamento
Jenny Talia – dottoressa che inciucia col vecchio (definita "genitali")
Tony Talia – marito italiano iracondo di "genitali"
Maggiordomo – si sa che e’ sempre sospetto
Cameriera – puttanone insidiato dal vecchio

Insomma, io avevo capito tutto: siccome la vaccona, acca a parte, ha lo stesso nome di quella simpaticona dell’amica di Babe, era chiaro che stava sul cazzo a tutti e che dunque era lei la vittima designata, ma per un errore dovuto al buio alla fine e’ stato il vecchio a tirare le cuoia. Tutti hanno approvato questa ipotesi, peccato che ci arrivassero solo indizi su quante corna il vecchio mettesse alla vaccona e dunque il verdetto finale e’ stato che la vaccona l’ha ucciso per gelosia e per beccarsi i soldi. Sapevamo clamorosamente di sbagliare ma cio’ non ci ha impedito di recitare questa scenetta e sappiate che io ero il vecchio.

Per la cronaca: la soluzione era che la vaccona aveva ammazzato la madre della cameriera, dunque il puttanone voleva farla fuori ma si e’ sbagliata.

La morale che si evince e’ che chi studia psicologia ha sempre ragione. E anche che chi pulisce casa per i fatti suoi campa cent’anni. A presto!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Londra. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...