Tomorrow is another day

 
Sono disperata.
Ho dunque pensato ad una serie di cose da fare per sentirmi meglio: digiunare, ammazzarmi di palestra (infelici dentro, belli fuori), evitare la tremenda festa di Natale dove dovrei vestirmi da Kate Middleton senza che nessuno faccia William.
E, per fortuna, c’è Roma. Posso finalmente indossare i panni della mia eroina preferita e rifugiarmi nel conforto di casa. Posso sperare di riconquistarlo (anche se è lui che deve riconquistare me, ad essere precisi), dicendo "A casa, a casa mia. Sarò più forte allora: dopotutto, domani è un altro giorno".
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ammore. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...