Waity Wendy

Non sia mai che non vi aggiorni su cosa succede con pischello. Assolutamente nulla.

Può un simile status quo soddisfarmi? Assolutamente no.

Mi sto però comportando parecchio bene, perché dopo interminabili elucubrazioni che mi hanno sfinita, ho concluso che non ho fatto niente di male e che se mi vuole deve darmi un segno lui. L’avevo stabilito anche 4 post fa, ma vabbe’. L’importante è raffinare la strategia ma soprattutto intrattenersi con le pippe mentali.

Rimanendo in argomento e avendo anche un culo migliore, non a Pippa Middleton ho deciso di ispirarmi ma a quella brava donna di sua sorella Kate. Del resto, come alcune volte ho accennato mi travestii da lei 2 party di Natale fa, con tanto di cuore spezzato (non c’è bisogno che vi linki ai vari post in cui esprimo il mio odio per il Natale: tutti!) e la somiglianza era a dir poco impressionante. Persino mother lo ammise.

Continuo però ad essere la copia formosa di Audrey Hepburn, in prima istanza. Ecco.

La nostra Duchessa di Cambridge ha ottenuto questo titolo nonché cuore e mano del suo principino pelato grazie a un po’ di buon senso. E ai consigli della mother, che quando la figliola fu mollata dal “Duca” (er Du’ capelli, in romano) il quale in quanto titolato e ricco sfondato si sentiva in dovere di scopacchiarsi il mondo invece di accasarsi, le suggerì di farsi i cazzi suoi, di divertirsi e di mostrare a Guglielmo cosa avesse perso. Sapete tutti come è finita, per cui che le mamme abbiano veramente sempre ragione?

Speriamo bene, nel frattempo io sono pronta a rispondere ai giornalisti pettegoli, quando pischello mi impalmerà, la stessa frase che disse Kate: “è lui il fortunato, a stare con me”.

C’hai ragione, Caterina.

Inoltre, come ha giustamente notato L.L., quella si è acchiappata il principe, qui stiamo a parlà dell’arciduca dei completi a righe, con più capelli ancora ma molti meno soldi.

Va bene l’amore, ma ridimensionamoci 😉

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ammore, Deliri, Londra. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Waity Wendy

  1. Pingback: Auspici | Tacchi alti e sampietrini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...