Archivi del mese: febbraio 2012

Ci vorrebbe un trombamico

Rileggendo gli ultimi post, qui suona come se io sia votata anima e corpo a pischello. Ebbene, notiziona: non lo sono. Il corpo è già bello che altrove e presto spero che seguirà anche l’anima. Non posso del resto votarmi … Continua a leggere

Pubblicato in Deliri, Giochi, Intrattenimento, Pavoneggiarsi | 1 commento

Una donna per amico

La morale di questo post è: se sei uomo ed eterosessuale, stai alla larga dalle amiche femmine. Il contesto: tardo pomeriggio in un’agenzia media londinese, tutti sono ancora incollati ai piccì prima di riversarsi in uno squallido pub dove è … Continua a leggere

Pubblicato in Deliri, Intrattenimento | 1 commento

Make a wish

Oggi è il compleanno di mio padre e di Givenchy. Un altro segno del destino che mi avvicina ad Audrey Hepburn. Forse dovrei informare Givenchy di questa incredibile coincidenza, magari mi manda un bel tubino nero.  

Pubblicato in Aforismi minimal chic, Deliri | 1 commento

Capa tosta

Quando ho scritto che nessuno crede più nella mia splendida storia d’ammore con pischello, non era vero. Una persona, in effetti, tifa ancora per noi: la mia capa. Il punto è che, oltre a vomitarsi l’anima in momenti inopportuni, ha … Continua a leggere

Pubblicato in Ammore, Deliri, Viaggi | Lascia un commento

Canta che ti passa

Sono talmente alla frutta che anche ruotare gli amici, per deliziarli con i racconti mortalmente noiosi su pischello, non funziona più. Ce ne fosse uno che ci crede ancora. Il vero problema, però, è un altro: invece di assomigliare ad … Continua a leggere

Pubblicato in Aforismi minimal chic, Ammore, Deliri | 1 commento

Lost in translesciòn

Sto organizzando delle lezioni di italiano nel mio ufficio. L’insegnante, ahimè, non sono io ma un amico a cui ho procacciato questo ingaggio milionario e il pulciaro mi ha offerto giusto una cena al sacco. Scherzo, ovviamente grazie eh! Comunque, … Continua a leggere

Pubblicato in Aforismi minimal chic, Ammore, Deliri, Londra | Lascia un commento

Bocca di rosa

Per le mie doti puramente professionali (essere italiana e ben vestita), mi è stato chiesto di lavorare per un hotel di lusso milanese. Ho venduto l’anima al diavolo quando ho scritto degli annunci come “Lo scenario perfetto per la luna … Continua a leggere

Pubblicato in Londra, Milano in fiamme | 1 commento