La vendetta e’ un piatto che va gustato con il cucchiaio

Oggi vi racconto una favola.

C’era una volta una fanciulla bella, simpatica e con un ottimo gusto per i vestiti ma pessimo in fatto di uomini. Collezionava entrambi, ma il suo guardaroba era ben piu’ ricco (per fortuna, visto i suoi gusti di cui sopra). Un giorno incappo’ in un paio di little black dresses da urlo e in uno sfigato da paura. Attirato, fra le altre cose, anche dai little black dresses, essendo i suddetti uno monospalla e un altro con zip sul davanti. Lo sfigato, abile nel commercio, si presento’ molto bene, nonostante fosse abbigliato con gilet color puffo o porpora e camiciuole a righe rosa e blu, tant’e’ che la fanciulla lo prese per un principe azzurro e se lo carico’. Dopo circa 3 minuti, il principe rivelo’ la sua vera natura tramutandosi in rospo e se ne ando’ saltellando verso una coppia di suore gemelle, di nome Suor Sòla e Suor Morte. Essendo la prima gia’ impegnata a convertire un altro rospo (di cui la sòla), si rivolse alla seconda che se lo piglio’, a condizione che la sua castita’ fosse rispettata fino a data da destinarsi (di cui la morte).

La fanciulla bagno’ di lacrime il suo fazzoletto, poi si consolo’ e affibbio’ al rospo il simpaticissimo epiteto di “Nonno Coriandolo” (dati i gilet e le bluse rigate dai variopinti colori). Un bel giorno undici cavalieri di pantaloncini corti vestuti sfidarono undici villani di pantaloncini corti vestuti. I primi, com’e’ naturale che sia, provenivano dal paese natio della fanciulla, i secondi da quello di Nonno Coriandolo. I cavalieri trionfarono vittoriosi e, all’alba del giorno dopo, la fanciulla pote’ di diritto apostrofare ad alta voce il borioso nonnetto a suon di “sfigato/perdente”. Seguirono molti e infantili insulti che fecero capire una volta di piu’ alla fanciulla che gran paio di cluni ella avesse avuto a liberarsi del rospo anzitempo.

La morale della fiaba e’: il calcio e’ solo un giuoco e la palla e’ rotonda, ma a volte regala soddisfazioni inaspettate. Questa vittoria non e’ stata solo del Pallone ma, a mio vedere, anche:

del Bene contro il Male

della Fanciulla contro il Nonno

della Figa contro la Sfiga

della Vita contro la (suor) Morte

 

Se poi i cavalieri azzurri sconfiggessero anche gli alemanni, ecco quella sarebbe un altra gran bella cosa. Nel frattempo scusate ma devo andare che e’ l’ora del tea. Con 1 CUCCHIAINO di zucchero 😉

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Intrattenimento, Pavoneggiarsi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...