Auspici

 

Leggendo questo, ho avuto l’ennesima prova di quanto io sia cretina in fatto di uomini. Voglio dire: aspettavo pazientemente il ritorno del nonnastro coriandolo, ma siamo matti? E il bello è che mi fregiavo di questa pazienza, mi sentivo stoica a non rincorrerlo pensando che tale botta di orgoglio fosse un grande progresso e che mi avrebbe resa irresistibile ai suoi occhi.

 

Il che, alla fine, è stato vero perché ora incarno l’invidiabile ruolo di fantasia erotica del coriandolo, il quale essendo un gran bigotto dimostra questo interesse cercando di bistrattarmi. Un successone davvero.

 

Il punto è che non solo non avrei dovuto cagarmelo da fuori, come ho fatto, ma soprattutto da dentro. Ci ho messo troppo tempo sia a sgamare il suo altarino sia a realizzare che, gira che ti rigira, in realtà non me ne fregava proprio nulla.

 

Dunque il grande progresso è che continuo a scegliermi male gli uomini ma che, almeno, sono diventata più rapida nel mandarli affanculo e nel darmela a gambe. Ma, ancora, scappo soltanto da fuori.

 

Enne ci esse.

 

Cervello smemorino che dimentica subito uomini sbagliati cercasi. E anche uomo non sbagliato, già che ci siamo. Si fornisce bottiglia di champagne. Un’altra.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ammore, Cibo e bevande. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Auspici

  1. Rino Gattuso, per qualcuno Orlando Bloom, per altri Federer, ma il top è Johnny Pepp! ha detto:

    Ma anche il Castagna lo hai scelto male? 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...