Ragazzacci

Questo commento di Pupillo mi ha fatto ricordare quelli di Piergiorgio ai danni di Provolon. Il quale si fa vivo tempo fa, a tarda notte con un sms:

“Ciao babe, come stai? Stavo pensando a quella corsa sulla moto… E’ stato davvero fun. Provolon”

Io penso “sarà ubriaco” e non rispondo. La sera dopo mi arriva un altro sms. Io penso “sarà sicuramente un uomo affascinante e misterioso, non può essere ancora Provolon” ma, chiaramente, è ancora Provolon:

Hey, scusami per quel messaggio sciocchino di ieri. Ero ubriaco e reminiscing. E’ un sacco che non ci sentiamo comunque, fammi sapere come va. Ricorda che sono sempre qui per te. Di nuovo Provolon”

Io, che già ero maldisposta per esser stata chiamata babe, dal momento che chi mi appellava così era colui che io appellai così sul blog (pronuncia “Babe” all’italiana però) e che mi rubò i soldi, leggo quel “ricorda che sono sempre qui per te” e sono colta da un mezzo infarto. Mi fa però pena, essendo io buonissima, e decido dunque di rispondere qualcosa di carino:

“Ciao Provolon, come va? Tranquillo, ho ricevuto il messaggio quando ero già a lavoro, giornata lunga oggi. Spero tu stia bene, cordiali saluti”

Provolon, tempo dieci minuti, replica:

“Sono molto contento che ti sia finalmente fatta sentire! Qui al lavoro va tutto alla grande e mi sento pronto per sfide nuove, spero che tu non stia lavorando troppo. Vediamoci presto. Provolon”

E’ seguito il mio silenzio. Ora, se pensiate che io sia stronza a sbeffeggiarlo così sul blog, non avete visto ancora nulla. Dovete sapere che l’uomo affascinante e misterioso nel cui letto talvolta dormo (per la giuoia di Nonno, che è l’unico a notare quando mi presento al lavoro con lo stesso vestito del giorno prima, e delle infermiere che mi prendono per il culo causa cistite fulminante causa rosicamenti di Nonno) è stato, once upon a time, collega di Provolon e sempre ne sparla dicendo che è un fesso di prim’ordine. Non solo: mentre quel poveretto gli parlava di me, cercando di carpire qualche insights da un mio amico, il losco figuro quatto quatto mi ha fregata a lui. Usando, fra l’altro, la sua stessa tattica: “è ciucca, rilassata dalle battute di repertorio e rimproverata quando ci voleva”, per citare il compianto Piergiorgio. E, se avete letto il post sulla corsa in moto, saprete che non vedevo l’ora di disfarmi del maglione di Provolon, mentre quelli del volpone sono ancora qui. Mica per niente: è che mi imbarazza ridarglieli dopo che ci ho sudato in quel forno di ufficio dove subisco i gufaggi di Nonno e li devo da lavà. Ma intanto lui si lamenta e si imparanoia che io ne abbia fatto ostaggio, mentre lo sventurato Provolon diceva: “Ti prego, tieniti pure il mio maglione. Laddove non riesco a toccarti io, che almeno ti avvolga la mia lana merinos”.

Non so chi dei due sia peggio, onestamente.

Di recente, comunque, con il losco si (s)parla di Provolon e io, influenzata da questi discorsi, di notte sogno che me lo ritrovo a lavoro come collega e mi sveglio, nel letto del losco, tutta sudata temendo che fosse vero. Dovete sapere che Provolon ha uno stile delegativo di gran lunga migliore del mio: non fa un cazzo apertamente e tutte le rogne piovono in testa a te. Quando glielo racconto, il losco sghignazza e fa: “il destino vuole riunirvi”.

Ragazzacci, tutti e due. Almeno si menassero per me, poi. No: solo battutine e frecciatine alle spalle, o booty calls. E’ proprio vero che gli uomini sono le nuove donne. Io, che tiro regolarmente pugni e calci in palestra, mi chiedo a questo punto se non sia vero anche il contrario.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Deliri, Giochi, Intrattenimento, Pavoneggiarsi. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Ragazzacci

  1. Rino Gattuso, per qualcuno Orlando Bloom, per altri Federer, ma il top è Johnny Pepp! ha detto:

    Sì sì, tutto carino ma… la domanda fondamentale è:

    perché tutti ti appellano come il “maialino coraggioso”?

    Domanda fondamentale numero due:

    di che marca so quei maglioni?

    No perché sprecati per sprecati… sai com’è…

    Domanda fondamentale numero tre, ma provolon è butthead?

    http://www.snogglenews.com/shows/beavis-butthead/s07e08

    (minuto 2.10 o giù di lì).

    • WTV ha detto:

      Risposte:
      1) Perché gli inglesi son tutti porci? E’ un’osservazione che faceva anche l’animalista Leo comunque.

      2) Vergogna, vergogna.

      3) Io nemmeno chiedo dove le trovi, queste porcherie 🙂 Comunque sì: Provolon è Testa di Chiappe, ti dirò gli somiglia moltissimo anche nella zazzera. Che lui però porta più fluente, invece che all’indietro.

  2. Rino Gattuso, per qualcuno Orlando Bloom, per altri Federer, ma il top è Johnny Pepp! ha detto:

    1) Ok.

    2) Aoh, qui comincia a fa freddo. Di necessità, virtù (torniamo ai luoghi comuni).

    3) Ricordi di gioventù.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...