My Fair Lady

E anche questo weekend ho deluso Mother. La mia colpa principale, come ben sapete, è quella di non avere un fidanzato che diventerà marito che diventerà padre dei miei figli. Ovvero dei suoi nipoti. Purtroppo mi ostino a non bazzicare l’internet dating e la mia genitrice è ormai disperata che io rimanga sìngol forever.

Condizione che, tra l’altro, è quella che avrebbe auspicato per lei, ma vabbè.

Il problema non è tanto nel mio essere selettiva, il che sarebbe anche un bene, ma nella mia eccezionale capacità di scegliere gente pessima. Prendiamo My Fair Lady: questa bellissima Audrey Hepburn povera fioraia sgrammaticata viene raccattata a Covent Garden da un uecchio strafottente, il quale le dà lezioni di dizione e di abbigliamento, lei così rifinita e ripulita rimorchia un giovanotto bello e scemo che la adora e la vuole sposare, ma cosa fa? Torna a portare le pantofole al uecchio borioso che, oltretutto, è anche un commitment phobic e non si sa che fine faranno.

Una storia che mi ha depressa tantissimo.

Insomma: è chiaro che io sono Audrey Hepburn, ma nella versione già ben vestita e dalla raffinata eloquenza, il losco figuro nel cui letto dormo è il uecchio strafottente commitment phobic e Mandriano il giovanotto bello e scemo. Diciamo che Mandriano ancora non mi ha chiesta in moglie, in compenso mi ha chiesto l’amicizia su faccialibro, e il uecchio non ha proprio niente da insegnarmi, se non a fumare le canne, ma ci siamo.

C’è chi si chiederà che ne sia stato di Nonno, citato qui a proposito di My Fair Lady. Sta bene, andiamo d’accordissimo ora perché ho sviluppato una nuova strategia, per renderlo un gentleman: non cagarlo affatto. Tempo una mattinata e mi pregava di parlargli. E, quando l’ho accontentato, ha portato tutte le conversazioni sulle mie tette o sulla selvaggia vita sessuale che mi attribuisce. Magari.

Consoliamoci alla maniera di Pupillo: anche quando si sta male, c’è sempre qualcun altro che sta peggio.

E, soprattutto, c’è sempre la manicure con l’indistruttibile smalto Shellac. Come ha dovuto ammettere anche Mother con dolore, non tenendo famigghia posso investire tutti i miei dinari come una scellerata nelle cure di bellezza. Quando guardo le unghie scintillanti, le cuticole ordinate, i piedini limati e smaltati di rosso come le mani, le chiome stirate e riflessate, le ginocchia depilate e scolpite dai calci e pugni in palestra, la pelle ammorbidita dall’olio da massaggio nel bagno turco e nella sauna, in effetti va un tantino meglio.

E anche il voucher aziendale natalizio speso in una sottoveste di seta nera e in una candela alla fresia dal modico costo di 40 sacchi inglesi (solo la candela, per chiarirci), mi fa sentire felice e frivola. Sono sicura che qualcun altro apprezzerà moltissimo questa scelta. Possibilmente, qualcuno che apprezzi moltissimo anche me.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ammore. Contrassegna il permalink.

4 risposte a My Fair Lady

  1. Rino Gattuso, per qualcuno Orlando Bloom, per altri Federer, ma il top è Johnny Pepp! ha detto:

    Ma certo che pure te, sceglierti l’unico vecchio che va ancora avanti a Camilli Bensi… ce ne vò!

  2. Rino Gattuso, per qualcuno Orlando Bloom, per altri Federer, ma il top è Johnny Pepp! ha detto:

    Ma Lei chi?

    I mandriani sono al servizio, lanciano il lazo e mostrano il portfolio.

    Più de così…

    • Cupcake ha detto:

      Secondo il mestruato, Mandriano è gay al 99%. Vogliamo o non vogliamo contraddirlo?
      Io le suggerisco: inizi dai 2 neuroni, per poi passare alla n.2 del portfolio di Mandriano, mi raccomando non meno della 2° base ad ogni appuntamento (per citare il concorrente e concorrere con lui). Il numero 2, insieme ai peti, mi sembra un’indicazione del destino per lei.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...