L’amore è eterno finché dura

Novembre, cari lettori, è stato un mese di fuoco. Grandi emozioni su canale 5 hanno impreziosito il nostro palinsesto, con l’aggiunta addirittura di un nuovo attore per rimpolpare il cast dei bellissimi, cast in cui finora aveva imperato Fritz. Questa new entry, dalla forte presenza scenica, si sta rapidamente candidando al ruolo di rivale e vi racconterò il perché.

Riassunto delle puntate precedenti: la nostra eroina era finita in un vortice di sesso, droga & rock’n roll nel tentativo di stordire i sensi e gestire l’ennesima sparizione del protagonista maschile Fritz. L’eroe stronzo risbuca in occasione del suo compleanno e c’è una scena di riconciliazione davanti a due tortine glitterate. Segue doppia scena di sesso, per sopperire agli episodi più casti.

A questo punto l’eroina se ne parte per un viaggio aziendale. Scopà ha scopato, pure col bis, per cui non ci si aspetterebbero altri risvolti piccanti. Ma è qui che la fantasia degli sceneggiatori sorprende il nostro pubblico, attenzione!

Pupillo da casa ha scritto agli autori che, secondo lui, la protagonista femminile è ninfomane ma è stato un parere isolato.

Che succede dunque in questa gita fantozziana? La nostra era circa una mesata che puntava un nerboruto, discretamente coatto e noto ubriacone da stadio. Le bastano due sorrisi in aereo che il muscoloso parte all’attacco e lo fa con armi pesanti: galanteria, rassicurazioni sull’imminente rottura con la fidanzata ma soprattutto alcool misto a secchiate. L’eroina vacilla, palpa e si fa palpeggiare ma non cede subito, rispettando il personaggio della brava ragazza che le è stato assegnato dalla prima puntata. Ovvero grandi scene di sesso la sera successiva, condite da una certa suspance perché la donzella minacciava di fuggire ogni due per tre, e anche di spunti comici come la telefonata a Pupillo per fregargli i preservativi.

Nonno ha fatto una pubblica scenata di gelosia all’eroina e da casa ha scritto agli autori che, secondo lui, la protagonista femminile è ninfomane ma è stato un parere isolato.

Si rientra alla base. Il nerboruto e l’eroina iniziano ad andare a pranzo fuori insieme, flirtano, si guardano e si sorridono ma per ora non scopano. Questo dettaglio però non è noto a tutti i personaggi, ad esempio Nonno immagina multiple posizioni del Kamasutra ai suoi danni e smette di parlare all’eroina, indicendo in compenso conferenze stampa e partecipando a noti talk show del gossip per diffamarla. E’ stato infatti ospite di “vitino da Bruno vespa” alias Culona. Fra gli altri invitati c’era Pennellone, in qualità di testimone oculare che avvistò la coppia galeotta di ritorno da quella che i telespettatori sanno essere un’innocente magnata, ma che fu discussa con particolari ben più piccanti durante il dibattito.

Colpo di scena: Fritz giuoca uno dei suoi tiri burloni, stavolta non si tratta di corna ma dell’annuncio di un suo imminente trasferimento a Hong Kong. Seguono scene di pianti da parte della protagonista e vari opinionisti sono chiamati a dire la loro in questo frangente. Il parere generale è: era ora che si levasse dalle palle ‘sto Fritz, che come bellissimo ormai ci ha stufato. La nostra eroina, seppur sofferente, prosegue la sua vita e, mobile qual piuma al vento, si lascia distrarre ed intrigare dalla maschia virilità del nerboruto, che però a parte qualche bacio e frase porca di più non combina per ora in quanto tenuto al laccio dalla fidanzata, che talvolta fa anche irruzione nei pub con bigodini e mattarello per ripigliarselo per le orecchie. La protagonista femminile per fortuna non recita in queste scene, che altrimenti diventerebbero di lotta donnesca nel fango, mentre l’attore coinvolto è Pupillo che viene allertato ogni volta che la bigodinata minaccia di gettare dalla finestra le carabattole del nerboruto, il quale finge di voler riparare da lui ma poi se ne torna pigramente all’ovile.

Negli episodi appena trasmessi, l’eroina ha maturato un certo distacco difensivo da Fritz, il quale non si sa se e quando partirà ma in compenso è molto gentile e le ha persino portato una sciarpa del brand dei cappotti in regalo. Il nerboruto flirta e la annusa, ma ancora di grandi passi avanti non ce ne sono.

Cosa succederà nelle prossime puntate? Fritz se ne andrà a quel paese o rimarrà? Dichiarerà finalmente il suo amore all’eroina, o uscirà di scena come uno stronzo? E il nerboruto riuscirà a mollare la iraconda fidanzata e ad abbandonarsi in un vortice di sesso con l’eroina? Continuate a seguire questi schermi e lo saprete.

Pupillo, da casa, ha richiesto agli sceneggiatori che il nerboruto si rifugi dall’eroina, invece che da lui. Non è un parere isolato.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ammore, Deliri, Giochi. Contrassegna il permalink.

3 risposte a L’amore è eterno finché dura

  1. Rino Gattuso, per qualcuno Orlando Bloom, per altri Federer, ma il top è Johnny Pepp! ha detto:

    “Ma nell’eroina o dall’eroina?”

    Comunque il 25 esce Nymphomaniac di Von Trier.

    Io uno sguardo per capire le differenze tra l’eroina delle cui gesta s’è appena cantato e la protagonista del film glielo darei…

    • Cupcake ha detto:

      Dubbio lecito, in effetti. Si spera che non porti l’eroina a casa dell’eroina che qui si vive di fronte alla polizia e sono ammesse solo le droghe leggere.
      Grazie del suggerimento cinefilo, mi aspettavo però qualche commento sui bellissimi…

      • Rino Gattuso, per qualcuno Orlando Bloom, per altri Federer, ma il top è Johnny Pepp! ha detto:

        …di Rete 4?

        Quello che noi chiamiamo Fritz con ogni altro nome avrebbe la stessa avvenenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...