Il più pulito c’ha la rogna

Nelle puntate precedenti: l’Eroina romantica sottoscrive un patto con gli italiani per divorziare dal bellissimo di rete 4 Fritz; Nonno e Culona sguazzano nel torbido analizzando, nel corso di uno speciale Porta-a-Porta, tabulati telefonici e scontrini di cappotti; il Nerboruto palleggia col pallone delle principesse Disney intorno al banco dell’eroina; Pupillo trama e intriga a tutto spiano, regalando perfidi consigli come fossero caramelle.
Puntata di Natale. La nostra Eroina, temendo gli assalti al Nerboruto da parte dell’arrapatissima e invidiosa Culona, mette a punto un piano geniale: invitarlo a correre per poi saltargli addosso e fargli dimenticare anche come si chiama. Ovviamente il piano fallisce, vuoi perché il Nerboruto abbia mangiato la foglia e tema di commettere adulterio (che l’abbia già fatto, nella mente del simpaticone, non importa), vuoi perché la sua presenza è richiesta sul campo di calcio, ma i due si limitano a spartirsi insalatine e a scambiarsi sorrisini porcelli. Il Nerboruto elegge Pupillo come suo compagno di sbevazzate e i due si ritrovano spesso al pub per delle chiacchierate da uomo a uomo:
– Il viados mi tiene al laccio, io sono uno stallone nato libero e scalpito, per Giove! Come farò a scavalcare questo spinato recinto?
– Continua a scalpitare, vedrai che prima o poi ce la fai. Il mondo là fuori è pieno di belle puledre!
– Come la tua migliore amica, l’Eroina…non di primo pelo certo, ma che femmina! Che criniera folta! Senti, non è che sai se qualcuno la sta cavalcando ora?
– Mah, fino a poco fa c’è stato uno stallone, ma vai tranquillo che in quanto a criniera non c’eravamo proprio. L’Eroina galoppa libera e felice nelle verdi praterie!
– E dov’è che si trovano esattamente, queste verdi prat…oh ciao Viados! Anche tu quiiii…iihhiiiiii (facendo ssshhhh a Pupillo)
Altra scena, altro pub: il Nerboruto intona coretti da stadio inneggiando ai baffi di Pupillo (qualità mediterranea molto invidiata dai maschi inglesi), al culo e alle tette dell’Eroina, ai suoi propri bicipiti da lei tanto apprezzati e alla gaiezza di culetto A.M., che per confodergli le idee ancora di più gli pizzica una chiappa e cerca di mostrargli l’uccello.
Insomma, il nostro Nerboruto ha tutta l’aria di qualificarsi come uomo Tarzan: uno che non sa stare da solo ma salta di liana in liana. Aggiungeteci che a tanta possenza fisica corrisponde altrettanta debolezza di carattere e capirete perché l’Eroina, seppur tenendosi a debita distanza perché deve aderire alle regole dei personaggi buoni, ci stia sguazzando come un pesce di nome Uanda nel mare. Un bel cambiamento rispetto ai fisici da rapper, del resto.
Nel frattempo abbiamo uno special guest: Sciaron di ritorno dall’Australia per le feste. Come entra in ufficio inizia a spettegolare a manetta, a criticare pelati e a flirtare con qualsiasi cosa le capiti a tiro. Ci mancava. C’è una bellissima scena al rallenty in cui Culona le corre incontro, gli occhi lucidi, tanti cuoricini e macarons rosa sullo sfondo, violini a tutto volume e, mentre le due si abbracciano rotolandosi nell’erba, a Pupillo scappa una lacrimuccia. No scusate, mi sono sbagliata: mi dicono gli sceneggiatori che erano conati di vomito. Dopotutto circola alcol a secchiate in queste puntate natalizie. Dimenticavo anche di dirvi che dovete immaginarvi il cast, ad esclusione di Pupillo e dell’Eroina che sono italiani e snob, completamente rivestito di maglioncini con le renne o con i pupazzi di neve. Mr Big, la versione ubriacona e inglese dell’omonimo protagonista di Secsendesiti, ne sfoggia uno con tanto di naso-carota sporgente, che ovviamente ha stuzzicato la fantasia di culetto A.M. e del pubblico gaio.
Mentre il livello alcolico sale a dismisura, quello umano scende sempre di più e si assiste ad un litigio fra Nonno e Sciaron, causa la mancata promozione di Culona. La chiappona infatti ha piagnucolato con la sua protettrice perché Nonno e il loro direttore pelato sono brutti e cattivi e la chioccia Sciaron ha pensato bene di impicciarsi al riguardo facendo prima una lavata di capo al vecchio, poi chiedendo all’Eroina se abbia mai visto qualcuno così calvo in vita sua. L’Eroina alza le spalle, con una mano già in quella del Nerboruto e un piede fuori dalla porta, commentando che è colpa di un eccesso di testosterone. Ormone che non deve difettare manco al vecchio, perché cazzia potentemente Sciaron intimandole di farsi una forchettata di affaracci suoi e la poveretta scoppia in lacrime, mentre la premurosa Culona le porge un fazzoletto di trine. Capendo che non è saggio insistere troppo sulla carriera, Culona si rivolge dunque all’amore e inonda di messaggi porci il suo portfolio di maschi, concentrandosi per fortuna sull’arrapato francese.
Tutto procede alla grande dunque, resta solo da assistere all’episodio di buonuscita del bellissimo Fritz. Il losco ovviamente per ora latita, impegnato in sordide attività in fumosi bordelli, ma l’Eroina è pronta con il suo copione da recitare. Attendiamo fiduciosi, del resto è anche scritto nelle stelle:
“Nel 2014 avrai la forza di sfuggire a una frustrazione che ti logora e ti addolora da molto tempo. Potrai spezzare per sempre l’influenza che ha su di te. Nei prossimi mesi avrai anche la possibilità di attivare e coltivare un amore che durerà per sempre. Anche se non sboccerà da un giorno all’altro, questo progetto rivelerà in modo inconfondibile la sua capacità di resistere nel tempo. E tu sarai in grado di trovare la fiducia necessaria per dedicarti a esso fino a quando non darà i suoi frutti.”
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cibo e bevande, Deliri, Intrattenimento, Londra. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il più pulito c’ha la rogna

  1. Rino Gattuso, per qualcuno Orlando Bloom, per altri Federer, ma il top è Johnny Pepp! ha detto:

    Mica solo in quanto a criniera… St’episodio dell’addio a fritz è come l’ultimo episodio di Biutiful, non arriva mai.

    E c’è un buco di sceneggiatura, perché il culetto ha anche cercato di evirare il nerboruto.

    Anticipo il prossimo episodio: l’eroina si trova catapultata misteriosamente nel 2014, sfortunatamente mancando la festa più trendy di tutta corsia volontà(es)tana numero venti (e non solo perché unica), eppure giunta al locale dove si svolge la seconda parte della serata, non può esimersi dal partecipare alle dilettevoli e ricreative chiacchiere in compagnia della coppia abusiva che abita all’indirizzo di cui sopra, bubu, culonz (in compagnia di altri culonzs), figonovo e compagnia cantante. Intanto pupillo si rompe i cojoni e lascia tutti al locale a tempo di record.

    E’ quello che si chiama ‘riempitivo’.

    • Cupcake ha detto:

      Io spero solo non ci sia il trenino. Questi vagoni poco mi piacciono, sia davanti che di dietro.
      Mi chiedo due cose però: evirare il nerboruto??? Quando? Tutto quel ben di Dio??? E inoltre, perché mi dimentichi uomosì? Mica può esser liquidato in un generico “compagnia cantante”. A meno che tu non voglia andare al Lucky Voice, una volta lasciato il locale a tempo di record…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...