I love shopping con Pupillo

Eccoci qui, tornati da Nuova York. Pupillo ha già deciso che ci andrà a vivere, io non l’avrei mai detto ma la grande mela ha tentato anche me e così sono qui che spizzo annunci di lavoro mirando a trasferirmi lì o meditando quasi di rimanere nel grande gruppo della mia agenzia, tanto per fare il salto oltreoceano.

Insomma, ci è presa bene tornare.

La vacanza è stata davvero bella, niente da dire, e ho avuto modo di apprezzare in pieno l’amabile carattere del mio compagno di viaggio. Pupillo, signori miei, è infatti un dittatore vanesio e anche discretamente paraculo. Questi alti epiteti sono motivati dal fatto che mi ha trascinata per ore e ore nel reparto uomo dei negozi, esordendo prima con un altezzoso “mica dobbiamo stare sempre insieme, fatti pure i cazzi tuoi” e poi trattenendomi con un “beh, sarebbe carino se rimanessi qui a darmi consigli, farò ovviamente lo stesso per te”.

Ovviamente.

Mi ha tenuta una vita mentre passava al setaccio camicie, cappotti, giacchetti, cappelli, magliette, pantaloni, jeans, cinture, scarpe, calzini e financo mutande con la finestra di fronte. Volevo morire. Quando ho iniziato ad accasciarmi al suolo, la schiena a pezzi, le lacrime agli occhi ha avuto pietà e mi ha concesso con un sogghigno “un’ora nel reparto donna”. Un’ora. Manco eravamo entrati nella sala dei cosmetici che si era buttato sulle creme antirughe per uomini esclamando “quasi quasi mi sparo un bel defatigante”. Non capendo un’acca di creme (è pur sempre quello che si era portato la bb cream) ho dovuto consigliarlo pure lì e ha osato scalarmi i minuti dal mio tempo donna. Io, che sono una persona a tutto tondo, non solo ho avuto pazienza ma anche un’efficienza incredibile perché in soli 5 minuti ho trovato un bellissimo maglioncino nero di cachemere e un vestito con la zip che mi sta niente male. “Uguale a quello che già c’hai, acquisto inutile”. E via un’altra session nel reparto camicie maschili.

C’è da dire che la foga da acquisto dopo un po’ si è placata e un giorno si è degnato di accompagnarmi da Manolo Blahnik, dove prima ha criticato tutte le scarpe che puntavo io, poi ha detto che dovevo fregarmene del suo giudizio e infine ha scelto delle scarpe bellissime di pizzo nero (definite dalla mia vicina “lingerie per piedi”) che io ho comprato, perché che ve lo dico a fare erano effettivamente le migliori.

Un’altra attività a tempo pieno era farsi fotografare da me, in svariate pose: mentre suonava, mentre camminava dietro le sbarre della polizia, mentre faceva foto a sua volta. Si provava inoltre tutti i vestiti nuovi quando tornavamo a casa e credo abbia sfoggiato almeno tre cambi notte in una settimana.

Il tutto condito da cazziatoni nei miei confronti, da quando apriva gli occhi al mattino a quando li chiudeva la sera, perché secondo lui ci mettevo troppo tempo a truccarmi, attaccavo pipponi o piluccavo dal suo piatto. O perché tentavo la sua linea con bibitoni pannosi.

Tutte cose falsissime, ovviamente. Io sono rapidissima, per essere femmina, ho una conversazione piacevole e interessante e non assaggio, bensì condivido. E, per la cronaca, quella era una spremuta di frutta light, con l’ananas che sgonfia.

Insomma, ci siamo divertiti tantissimo e ci siamo trovati benissimo, fondamentalmente grazie al mio ottimo carattere. Al ritorno, dopo un volo assai turbolento, eravamo tristi e pioveva. Pupillo, bellissimo e impeccabile come sempre nei suoi cappotto, cappello, camicia, cintura e jeans appena comprati, si lamentava che la pioggia gli avrebbe sporcato i vestiti nuovi dell’imperatore. Bellissima dentro e fuori come sempre gli ho prestato il mio ombrello rosso a pallini bianchi.

“Speriamo che smetta de piovere, che sennò me rovina l’outfit”.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Pavoneggiarsi, Viaggi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...