Archivi categoria: Deliri

Non sono io, sono loro

Con l’inizio del nuovo anno scolastico, mentre io ancora pianifico molto e lavoro poco la maggior parte della gente è invece industriosa come un’ape e, fra le varie occupazioni, trova anche il tempo di dedicarsi ad una missione di importanza … Continua a leggere

Pubblicato in Ammore, Deliri, I miei ex, Intrattenimento, Pavoneggiarsi | 1 commento

L’unico fascino del passato è che è passato. (Oscar Wilde)

Sere fa ero con il mio uomo (sì, butto là questo dettaglio en passant) e lui mi stava raccontando la sua giornata lavorativa, appena conclusasi, con dovizia di particolari. Ovvero mi stava attaccando un pippone, che per me però non … Continua a leggere

Pubblicato in Ammore, Deliri, I miei ex, Salute e Benessere, Scissioni | Lascia un commento

Ti trombo, parliamone

A grande richiesta (una persona), ecco a voi un bel post sui millantatori del talamo. Su quei quaqquaraqquà che “piccola, ti farò provare l’orgasmo della tua vita”, che come loro nessuno mai, che c’è una fila di donne scalpitanti alla … Continua a leggere

Pubblicato in Deliri, I miei ex, Salute e Benessere | 6 commenti

Tired of London, tired of life?

E’ strano come a volte i desideri siano semi. Non ti accorgi di quando il vento li porti, di quando si piantino dentro di te, percepisci vagamente che stiano germogliando. Finché, un giorno, ti chiedi: e questo fiore da dove … Continua a leggere

Pubblicato in Ammore, Deliri, Londra, Roma, Scissioni, Viaggi | Lascia un commento

Facciamo nomi

E anche questo Capodanno ce lo siamo fatto. Lo temevo assai, perché sarà almeno un decennio che l’ultimo dell’anno me ne capitano sempre di tutti i colori. Un lustro sicuramente in cui le mie peripezie amorose si concentrano nel periodo … Continua a leggere

Pubblicato in Deliri, Intrattenimento, Londra, Pavoneggiarsi | Lascia un commento

Protetto: Mother chiama Londra

Non è disponibile alcun riassunto in quanto si tratta di un articolo protetto.

Pubblicato in Deliri

Complimenti, bel cessone!

Il titolo di questo post è una frase della mitica Padovana, esclamata quando le dissi che mi trombavo Fritz. Non si capacitava, la buona donna, che un fiorellino come me si accompagnasse a soggetti da lei definiti “cessoni e pure … Continua a leggere

Pubblicato in Cagotto, Deliri, I miei ex | 2 commenti